/  / 

Città antica di Hierapolis Tutto quello che devi sapere

Hierapolis è un’antica città della Turchia, situata a circa 30 km a est di Denizli. Fu costruito da Eumenes II, re di Pergamo o da Attalo I Soter, il fondatore di Pergamo. Il nome Hierapolis deriva da due parole greche: “Hieros” che significa sacro e “polis” che significa città.

Hierapolis 1

La storia di Hierapolis

L’abbondanza delle risorse idriche di Hierapolis attirò diversi villaggi verso la città. Pergamo è spesso considerata come la città che fu fondata dal popolo dell’antica Pergamo. Gran parte della storia di Hierapolis prima del periodo ellenistico rimane sconosciuta, tuttavia la città probabilmente era già in uso prima di quel periodo. Grazie a queste prove storiche, sappiamo che circa l’anno 1900 a.C. Luwis esisteva nella zona. Cydrara era la città più colta del suo tempo, e vi costruirono un tempio sacro.

Molti coloni lasciarono la Grecia e l’Europa sud-orientale e andarono in Anatolia nel periodo ittita quando la città di Troia fu saccheggiata dai guerrieri greci nell'”Iliade” di Omero. Mentre hanno costruito nuove città o catturato le vecchie città, non sappiamo ancora se hanno fatto entrambe le cose o se si sono fusi con altri per vivere.

I disaccordi si svilupparono presto tra la popolazione diversi millenni dopo che tutto era stato finalizzato. I Lidi che avevano vissuto nell’ovest dell’Asia invasero l’Anatolia e, di conseguenza, diventarono il gruppo più potente della regione. In seguito, le dichiarazioni che si riferiscono al re Creso di Lidia usano il re lidio. La loro campagna ebbe però vita breve: Lidia fu sconfitta dai Persiani nel 646 a.C. Anche l’Anatolia e la terra greca erano importanti per i persiani. Alla fine di molti conflitti, l’Anatolia fu conquistata dai greci. Ma ha avuto poco impatto sugli anatolici, nel bene e nel male.

Attalo III cedette il suo regno a Roma quando morì nel 133 a.C. Qui a Hierapolis, i Romani fecero la provincia dell’Asia parte del loro impero.

La città di Tiberium fu completamente distrutta nel 17 d.C. durante l’amministrazione dell’imperatore Tiberio.

Frigia di Ierapoli

Una chiesa fu creata a Efeso sotto l’influenza dell’apostolo cristiano Paolo, mentre era lì.

Gli ultimi anni della vita di Filippo sono stati trascorsi in questa zona. Molti studiosi dicono che il Martyrium, il luogo della crocifissione di Filippo, fu costruito sull’area esatta dove fu crocifisso nell’80 d.C. Inoltre, è stato anche riferito che le sue figlie hanno agito come profeti locali.

Agora

La città di Roma fu completamente distrutta nell’anno 60 durante la dittatura di Nerone. Dopo di allora, la città fu ricostruita alla maniera dell’Impero Romano, sostenuta dai finanziamenti imperiali.

Questo è successo nello stesso periodo in cui la città ha preso la forma che ha ora. Per vedere l’imperatore Adriano, il teatro fu costruito nel 129.

L’edificio fu rinnovato sotto il regno di Settimio Severo (193-211). Nel 215, Caracalla fece una visita alla città e le diede l’onore tanto desiderato di essere chiamata neocoros, il che, secondo la città, le conferiva vantaggi speciali e il diritto di santuario.

rovine di Ierapoli

Hierapolis fu il periodo più prospero nella storia di questa città. Migliaia di persone accorrevano alle sorgenti calde per i benefici della salute. Furono avviati edifici di valore sia pratico che culturale: la costruzione di terme, una palestra, molti templi, un’arteria principale con un colonnato e una fontana di acqua calda. All’epoca, le arti, la filosofia e il commercio dell’Impero Romano fiorivano a Hierapolis, una delle città più rinomate dell’impero. La città crebbe fino a raggiungere i 100.000 abitanti e prosperò. L’imperatore Valente visitò la città di Ctesifonte, la capitale sasanide, mentre si recava alla battaglia decisiva contro Shapur II.

La Porta di Plutone (un ploutonion) fu riempita di pietre intorno al IV secolo, e questo gesto implicava che il cristianesimo aveva superato le altre religioni nella zona e le stava eliminando.

Prima che l’imperatore bizantino Giustiniano elevasse il vescovo di Hierapolis al rango di metropolita nel 531, la sede della Frigia Pacatiana era conosciuta come sede della Frigia Meanderthalonica. Un complesso termale usato un tempo dai romani è stato convertito in una chiesa cristiana. While the city continued to prosper, it also remained an important center for Christianity during the Byzantine period.

Hierapolis in epoca medievale

La città impiegò diversi anni per riprendersi da un secondo grave terremoto, dopo il quale fu devastata dai soldati persiani.

L’area era controllata dal sultanato selgiuchide di Konya dal XII secolo fino a quando fu conquistata dai crociati e dai loro alleati bizantini nel 1190. Anche se la città è stata abbandonata per quasi tre secoli, i Selgiuchidi costruirono un castello verso l’anno 1300.

Alla fine del XIV secolo, il villaggio era stato abbandonato. All’inizio del XIII secolo, un terremoto catastrofico livellò le rovine dell’antica città. Nel corso degli anni, le rovine sono state sepolte dietro uno spesso strato di calcare. Dopo circa due mesi, lo strato di calcare della città è stato riparato e rattoppato.

Carl Humann scavò Hierapolis nell’estate del 1887. Altertümer von Hierapolis è il titolo del suo libro del 1889, che contiene le sue note di scavo. Le sue esplorazioni sono state un po’ onnicomprensive, e hanno incluso un bel po’ di fori di perforazione.

Si crede che sia a causa di questa scoperta che più tardi ricevette il riconoscimento per la riscoperta dell’Altare di Pergamo, che fu ricreato nel Museo di Pergamo a Berlino.

Nel 20° secolo la gente si accorse ancora una volta delle massicce formazioni di calcare bianco situate vicino alle sorgenti calde, e fu battezzato “Castello di Cotone” (Pamukkale).

Molti nuovi hotel sono stati costruiti nell’antica città, e questo l’ha portata ad essere riscoperta ma anche sostanzialmente distrutta. Recentemente, questi edifici sono stati distrutti; tuttavia, è possibile nuotare tra le antiche rovine di pietra della piscina d’acqua calda di un hotel a pagamento.

storia della ierapoli

Lo sforzo di scavo iniziò seriamente nel 1957, quando Paolo Verzone e i suoi colleghi italiani si misero al lavoro sul sito. Dopo le indagini del 2005, il restauro dell’area è iniziato nel 2008.

Lungo la strada principale vicino alla porta della città nota come Porta Trionfale di Domiziano, furono costruite di nuovo alcune grandi colonne. Sono state scoperte anche una casa a corte dell’XI secolo e diverse case del periodo bizantino. Statue e fregi furono portati a Londra, Berlino e Roma per essere ospitati in vari musei. Il sito delle antiche terme romane è diventato la sede del Museo Archeologico di Hierapolis nel 1970.

Hierapolis oggi

Hierapolis è una piccola città turca oggi, non è la stessa Hierapolis che era un importante centro di culto per Cibele, dea della fertilità, né ha nulla che possa essere paragonato alla vicina Pamukkale (il famoso “castello di cotone” bianco).

Tassa d’ingresso per la città antica di Hierapolis

Ingresso alla città antica di Hierapolis 110 TL. Non c’è tassa d’ingresso per gli studenti sotto i 18 anni e per gli insegnanti del MEB.

Gli studenti di età superiore ai 18 anni possono entrare con una tessera del museo scontata per 30 TL. Invece di entrare a questi prezzi elevati, è più logico entrare prendendo un Müzekart+ per 60 TL. Puoi visitare gratuitamente la maggior parte dei musei e delle rovine per almeno un anno se sei turco o un altro Müzekart se sei un turista.

Orario di apertura: 06:30
Ora di chiusura: 19:00

Come arrivarci e quanto ti costerà

Ci sono due modi per arrivare a Hierapolis: in auto o in autobus. Se scegliete la prima opzione, ci vorranno circa 45 minuti e costerà 15 dollari; se optate per la seconda, il vostro viaggio dovrebbe durare circa 40-60 minuti da Denzili.

Situato nel quartiere di Pamukkale, Hierapolis Ruins si trova a 18 km da Denizli. Si trova sul lato nord di Denizli ed è facile da raggiungere. Si può raggiungere facilmente con i segnali di direzione ‘Pamukkale’ sul percorso stradale.

Com’è il tempo a Hierapolis?

In primavera, di solito è caldo e secco con temperature intorno ai 20-25°C. Piove meno che in autunno; l’unico problema è che ci saranno molti insetti, quindi vi consigliamo di portare un sacco di repellente per insetti!

Il miglior periodo dell’anno per visitare Hierapolis è durante la primavera quando tutte le cascate di Pamukkale si trasformano in cristalli bianchi a causa del carbonato di calcio che depositano – questo fenomeno dura solo da maggio a ottobre.

Alcuni consigli per muoversi a Hierapolis

– Camminare è un buon modo per esplorare la zona ed è anche gratuito.

– Per andare in bicicletta, consigliamo di affittarne una a Hierapolis o Pamukkale, dato che ci sono molte piste ciclabili sulle strade – avviso di sicurezza: non pedalare contro il traffico!

– I taxi sono ampiamente disponibili; puoi chiamarli per telefono o segnalarli quando ti passano davanti.

Assicurati che il tuo autista accenda il suo tassametro prima di partire per entrambi i sensi di marcia, altrimenti potrebbe cercare di imbrogliarti con un prezzo ingiusto.

non è consigliabile prendere i taxi di notte perché a volte gli autisti chiedono più soldi del dovuto per tornare a casa dopo mezzanotte.

Sarà meglio prendere un taxi durante le ore diurne invece – assicurati solo di concordare il prezzo prima di partire e tieni sempre le tue cose vicino a te.

– È anche possibile noleggiare un’auto; costerà circa 25 dollari al giorno per un veicolo normale, ma se si desidera un veicolo automatico, i prezzi partono da 35 dollari. Assicurati di avere abbastanza contanti con te, dato che alcune compagnie accettano solo valuta locale, mentre altre non accettano affatto le carte di credito!

Museo archeologico di Hierapolis

C’è anche un museo archeologico che vale la pena visitare se vuoi saperne di più su ciò che si può vedere oggi a Hierapolis; si trova vicino al cancello principale sulla via della Porta Trionfale di Domiziano. I reperti includono molti artefatti di diversi periodi, tra cui artefatti del culto di Cibele e reperti risalenti all’epoca romana, con alcune repliche incluse per una più ampia comprensione. Gli appassionati di storia apprezzeranno l’esame di queste reliquie!

L’ingresso al museo è di 10 lire turche.

Mappa di Hierapolis

Nella seguente mappa si può vedere tutto in rovine di Hierapolis con numeri per mostrare la posizione di ogni luogo nella città antica.

Mappa di gerapoli dettagliata Turkpidya
  1. Porta Romana Sud
  2. Porta Sud di Frontinus
  3. Palestra
  4. Colonna Chiesa
  5. Il grande bagno
  6. Serbatoio dell’acqua del Ninfeo
  7. Tempio di Apollo
  8. Plutonio
  9. Teatro
  10. Cattedrale
  11. Bagni bizantini
  12. Tritone Ninfeo
  13. Porta bizantina settentrionale
  14. Tratto di Frontino
  15. Agora
  16. Latrina
  17. Tempio di Zeus
  18. Antico mulino di pietra
  19. Porta Frontino
  20. Bath – Chiesa
  21. Il Vecchio Teatro
  22. Necropoli settentrionale
  23. Fortezza selgiuchide medievale
  24. San Filippo Martire
    A. Antica fonte d’acqua
    B. Travertini di Pamukkale

Teatro di Hierapolis

Proprio accanto al museo archeologico c’è il teatro di Hierapolis – vale la pena controllare questa antica struttura mentre sei in città. Gli appassionati di storia apprezzeranno l’esame di queste reliquie!

Posti dove stare nelle vicinanze, se avete intenzione di pernottare

Ci sono molti hotel nella zona di Pamukkale come:

Albergo Bellamaritimo

Se avete bisogno di un posto dove stare a Hierapolis, il Bellamaritimo Hotel è perfetto per le vostre esigenze. L’hotel è convenientemente situato a Pamukkale in modo da poter andare al museo archeologico di Hierapolis e il Teatro di Hierapolis facilmente da lì con una macchina. Offre un eccellente servizio in camera e una TV via cavo con canali internazionali. Includono anche caffè e tè gratuiti per gli ospiti che soggiornano nell’hotel.

La parte migliore dell’hotel è che include la colazione a buffet.

Bellamaritimo Hotel 1

Albergo Venus Suite

Il Venus Suite Hotel è un hotel a conduzione familiare situato nella pittoresca città di Pamukkale, che offre un’atmosfera familiare. Recentemente ricostruito nel 2015, il Venus Suite Hotel offre un patio con giardino e una piscina all’aperto. Il WiFi è gratuito. Puoi trovare il WiFi gratuito ovunque. Il centrum di Pamukkale ha un servizio di trasferimento gratuito che porta le persone alla proprietà in 30 minuti.

L’hotel fornisce aria condizionata, un bollitore per preparare il tè, un balcone e un minibar in ogni camera. Inoltre, l’alloggio include una doccia, bagno privato, asciugacapelli e accappatoi. Potrete godere della vista della città dagli alloggi e della vista sul verde. In caso di emergenza, è disponibile una cassetta di sicurezza e un servizio di stiratura.

Albergo Venus Suite

Posizione di Hierapolis su Google maps