/ 

Sultan Mehmed VI “Vahdeddin” l’ultimo sultano Ottomano

Il sultano ottomano Mehmed VI “Vahdeddin”, è l’ultimo sultano ottomano a governare il califfato ottomano e combina il titolo di califfo dell’Islam con il sultano dello Stato.

Il sultano Vahdeddin è stato de facto l’ultimo sultano ottomano nel paese, dopo di che Abd al-Majid Effendi ha assunto il titolo di “Califfo dell’Islam” solo senza il titolo di Sultano.

Sultan Vahid al-Din, l'ultimo sultano ottomano Sultan Mehmed VI

Il lignaggio e la famiglia del sultano Vahiduddin

Sultan Mehmed VI appartiene alla famiglia ottomana come il suo nome completo Fino a quando Erturgul Gazi è:

Sultan Vahid al-Din Muhammad VI figlio di Abdul Majeed I figlio di Mahmoud II figlio di Abd al-Hamid I figlio di Ahmed III figlio di Muhammad IV figlio di Ibrahim I figlio di Ahmed I figlio di Muhammad III figlio di Murad III figlio di Salim II figlio di Solimano il Magnifico figlio di Selim I bin Bayazid II figlio di Muhammad Al-Fatih figlio di Murad II figlio di Muhammad I figlio di Bayazid I figlio di Murad I figlio diOrhan Gazi figlio di Osman figlio di Erturgul Gazi

Il sultano Muhammad VI ha sposato le seguenti donne nella sua vita:

  • La signora Nazikada, dalla quale ha avuto tre figlie.
  • Signora Inshrah.
  • La signora Mawada, dalla quale ha avuto il principe Muhammad Erturgul .
    Signora Nawara.
  • Sig.ra Nafzad.
Sultan Mehmed VI l'ottomano

La vita del sultano Mehmed VI prima del sultanato

Il sultano Mehmed VI nacque il 14 gennaio 1861 nel Palazzo Dolmabahce a Istanbul e suo padre morì in tenera età quando aveva solo 5 mesi.

Anche la madre del sultano Vahdeddin morì quando aveva quattro anni, poiché Şayeste Hanim “la moglie di suo padre” lo allevò e gli insegnò.

La sua educazione


Mohammed VI si è educato attraverso lo studio di insegnanti privati ​​oltre alla sua frequenza alla scuola Al-Fateh in segreto con gli studenti, che lo ha qualificato ad un livello avanzato per giudicare i casi che gli sono stati presentati dopo aver assunto il potere.

Mehmet VI ha ricevuto corsi e lezioni di Sharia islamica, interpretazione del Corano e hadith, oltre che in arabo e persiano.

Il giovane principe si interessò al sufismo in gioventù, poiché frequentava una loggia dei dervisci, poiché era diventato un discepolo della setta Naqshbandi.

Il principe Mehmet VI riceveva lezioni private ed era un buon lettore, poiché si interessava a vari argomenti, comprese le arti. Ha preso lezioni di calligrafia e musica, ha imparato a scrivere in arabo Naksh e ha suonato alcuni strumenti musicali.

Sultan Muhammad VI Vahdeddin nella sua giovinezza

Il regno del sultano Mehmet VI

Muhammad VI prese il potere dopo la morte di suo fratello Mehmet V “Muhammad Rashad” il 3 luglio 1918, dopo la sconfitta dell’Impero Ottomano nella prima guerra mondiale.

Le priorità di Sultan erano uscire dalla guerra con il minor numero di perdite possibili dopo il grave danno che è stato fatto allo stato.

L’armistizio di Mudros fu firmato dopo che il Sultano prese il potere, il che permise alle forze alleate di entrare a Istanbul e controllare gli importanti forti, i Dardanelli e il Bosforo.

L’Impero Ottomano aveva perso molte aree quando il Sultano salì al potere, poiché il governo dell’Unione e del Progresso, che a quel tempo controllava lo stato, aveva subito pesanti perdite sulla maggior parte dei fronti.

L’esercito ottomano fu smobilitato a seguito dell’armistizio di Mudros, oltre a mettere a disposizione degli alleati tutti i porti, le ferrovie e gli altri punti strategici. Nel Caucaso, gli ottomani dovettero ritirarsi nei confini prebellici tra l’impero ottomano e quello russo.

Sultan Waheeduddin l'ottomano

Dopo la resa dell’Impero Ottomano e la firma dell’armistizio di Mudros, il Sultano ordinò a Mustafa Kemal Pasha di recarsi nell’Anatolia orientale per proteggere i non musulmani oltre ad attuare le condizioni delle forze alleate.

Alcune fonti storiche non sono d’accordo su questo punto, con alcune raffiguranti il ​​Sultano come commesso tradimento nazionale sopprimendo i movimenti di resistenza.

Mentre altre fonti confermano che il Sultano ha sostenuto segretamente i movimenti di resistenza nazionale, come ha detto in un secondo momento Mustafa Kemal Ataturk in un’intervista alla stampa che il Sultano lo ha convocato prima di inviarlo e gli ha detto:

Hai servito lo stato molte volte finora, Pasha, puoi salvare il paese!

L'ultimo sultano ottomano Mehmed VI l'ottomano

Mustafa Kemal Pasha iniziò la Guerra d’Indipendenza e formò l’Assemblea Nazionale Turca, che rifiutò di riconoscere il Sultano e l’armistizio che aveva concluso con gli Alleati.

Il governo di Istanbul è stato formato per ordine del Sultano e sotto la guida di Suleiman Shafiq Pasha, il “Kuvâ-i İnzibâtiyye” aveva una missione: combattere il “Kuva-yi Milliye” che ha annunciato il desiderio di liberare il paese.

Alcuni credono che il sultano abbia segretamente fornito sostegno al Kuva-yi Milliye e che abbia creato il Kuvâ-i İnzibâtiyye in pubblico per rassicurare gli alleati.

Un nuovo governo fu formato ad Ankara il 23 aprile 1920 guidato da Mustafa Kemal, poiché il governo annunciò il suo rifiuto del governo di Muhammad VI e Suleiman Shafik Pasha e fu redatta una costituzione temporanea per il paese.

Nel 1920, l’Impero Ottomano ratificò il Trattato di Sèvres, che divideva ingiustamente l’Anatolia e l’Impero Ottomano, che fu respinto dal governo di Ankara.

Trattato di Sèvres

L’esilio del Sultano

L’Assemblea nazionale turca abolì il sultanato il 1 ° novembre 1922 e il consiglio decise anche di bandire il sultano Mehmed VI da Istanbul, il che lo rese l’ultimo sultano ottomano.

Il 17 novembre 1922, il Sultano partì a bordo di una nave da guerra britannica per Malta e poi si trasferì sulla Riviera italiana.

Il 19 novembre 1922, due giorni dopo l’esilio del sultano, suo cugino, Abd al-Majid Effendi, fu eletto califfo e capo della famiglia ottomana, e va notato che Abd al-Majid Effendi era solo un califfo e non ha assunto il titolo di Sultano, che è stato cancellato come Mehmed VI, l’ultimo sultano ottomano.

Il sultano Mehmed VI ha protestato contro l’elezione di suo cugino a califfo, sottolineando che non aveva rinunciato al suo diritto al califfato e al governo islamico.

La morte dell’ultimo sultano ottomano

Il sultano Muhammad VI Vahdeddin morì il 16 maggio 1926 a Sanremo, in Italia. Sua figlia, Sabiha Sultan, ha trovato con difficoltà i soldi per la sepoltura.

Leggi anche:  Un rapporto completo sulla scuola ottomana di Enderun

Chi è l’ultimo sultano ottomano?

Il sultano ottomano Mehmed VI “Sultan Vahdeddin” è l’ultimo sovrano ottomano ad avere il titolo di Sultano.

Chi è il sultano ottomano Muhammad VI?

È Vahideddin , l’ultimo sultano ottomano, nato il 14 gennaio 1861 e assunto il potere nel 1918.

Chi è Sultan Vahideddin?

Il sultano Mehmed VI è stato l’ultimo a raccogliere contemporaneamente i titoli di Califfo dei Musulmani e Sultano dell’Impero Ottomano.