Il sultano Abdul Majid I, è considerato un importante sultano del tardo periodo dell’impero ottomano che cercò di introdurre modifiche al corpo dell’impero.

Il regno del sultano fu segnato dall’ascesa dei movimenti nazionalisti, oltre ai tentativi di allearsi con le potenze europee occidentali e all’attuazione di riforme organizzative.

Sultano Abdul Majid I l'ottomano 1

Il lignaggio e la famiglia del sultano Abdul Majid I

Il sultano Abdul Majid I appartiene alla famiglia ottomana, come il suo nome completo fino a Ertugrul Gazi:

Sultano Abdul Majid I figlio di Mahmoud II figlio di Abd al-Hamid I figlio di Ahmed III figlio di Muhammad IV figlio di Ibrahim I figlio di Ahmed I figlio di Muhammad III figlio di Murad III figlio di Salim II figlio di Solimano il Magnifico figlio di Selim I bin Bayazid II figlio di Muhammad Al-Fatih figlio di Murad II figlio di Muhammad I figlio di Bayazid I figlio di Murad I figlio di Orhan Gazi figlio di Osman figlio di Erturgul Gazi

Il sultano Abdul Majid I ha sposato 17 mogli, e sono:

  • Servetseza Kadın
  • Tirimüjgan Kadın
  • Düzdidil Kadın
  • Cemile Sultan
  • Şevkefza Kadın
  • S.A.R.E. Hanım
  • Zeynifelek Hanım
  • Gülcemal Kadın
  • Verdicella Kadın
  • Perestu Kadın
  • Nükhetsezâ Hanım
  • Mahitab Kadın
  • Nesrin Hanım
  • Nergizev Hanım
  • Bezmiara Kadın
  • Nalandil Hanım
  • Ceylanyar Hanım

La prima vita del sultano Abdul Majid

Il sultano Abdul Mujbad I è nato il 25 aprile 1823 dal sultano Mahmud II e da Bezmiâlem Sultan a Istanbul.

Il sultano Abdul Majid I degli ottomani ricevette un’educazione europea con distinzione, poiché parlava correntemente la lingua francese e fu considerato il primo sultano ottomano a parlare francese.

Il Sultano era interessato alla letteratura e alla musica classica, e fu educato a palazzo come la maggior parte dei principi di quel tempo.

Il principe Abdul Majid era famoso per il suo desiderio di introdurre riforme e modifiche all’impero ottomano come suo padre, Mahmoud II.

Sultano Abdul Majid I 1

L’era del dominio del sultano Abdul Majid

La crisi egiziana

Il sultano Abdul Majid salì al trono il 2 luglio 1839, quando aveva solo 16 anni.

L’impero ottomano era in uno stato critico al momento in cui Abd al-Majid assunse il potere, poiché la guerra egiziano-ottomana era al suo apice.

Con l’inizio del governo del sultano Abdul Majid, l’impero ottomano aveva perso un’importante battaglia di terra di fronte all’esercito del sovrano egiziano in rivolta Muhammad Ali Pasha, e lo stato perse anche la sua flotta navale, che fu consegnata dal capitano Ahmed Fawzi Pasha ad Alessandria.

Uno dei primi atti del sultano fu l’assunzione della posizione di Gran Visir di Khosrow Pasha, l’ex governatore dell’Egitto, dopo di che lo stato lavorò per concordare con gli alleati europei una soluzione comune alla crisi egiziana.

Con l’entrata dell’anno 1841, la crisi egiziana fu risolta, e il sultano Abdul Majid I emise un decreto riguardante l’assunzione del governo dell’Egitto da parte di Muhammad Ali.

La grande carestia d’Irlanda

La notizia della Grande Carestia Irlandese raggiunse il Sultano Abdul Majid I, che causò l’invasione per fame di più di un quarto della popolazione irlandese.

Il sultano decise immediatamente di inviare un importo di 10 mila sterline in aiuto dei poveri d’Irlanda, che è considerato dalla regina Vittoria, “la regina del Regno Unito e della Gran Bretagna in quel momento”, una grande somma, poiché sua maestà donò solo duemila sterline.

La regina Vittoria chiese al sultano di ridurre la sua donazione in modo che non fosse più dell’importo donato da lei, così il sultano inviò una somma di mille sterline in contanti con navi cariche di cibo.

La marina britannica impedì alle navi ottomane di raggiungere l’Irlanda e le navi ottomane manovrarono di notte per poter attraccare al porto di Drogheda.

La squadra irlandese, il Drogheda United, ha adottato l’emblema della mezzaluna e della stella del califfato ottomano come slogan del club, in omaggio agli sforzi di soccorso intrapresi dall’Impero Ottomano in Irlanda.

Aiuta l'impero ottomano Irlanda carestia
Drouda Impero Ottomano Unito

Riforme interne

La più grande conquista del sultano Abdul Majid fu l’attuazione delle riforme annunciate da suo padre, Mahmud II, con cui il sultano emise la linea Hamayuni e la linea Kalkhana.

Le riforme più importanti introdotte dallo stato nell’era del sultano Abdul Majid:

  • La prima moneta cartacea ottomana fu emessa
  • Riorganizzare l’esercito, compresa l’introduzione della coscrizione obbligatoria e la fissazione del suo tetto massimo per cinque anni
  • Adozione dell’inno nazionale ottomano e della bandiera nazionale ottomana
  • Riorganizzare il sistema finanziario secondo il modello francese
  • Riorganizzare il diritto civile e penale secondo il modello francese
  • Riorganizzare il sistema giudiziario, creando un sistema di tribunali civili e penali con giudici sia europei che ottomani.
  • L’istituzione del Consiglio della Conoscenza Pubblica, che fu il prototipo del primo Parlamento ottomano
  • Istituzione della Fondazione del Consiglio Generale dell’Educazione
  • L’istituzione del Ministero dell’Educazione
  • Piano per abolire i mercati degli schiavi e vietare la schiavitù
  • Pianificazione di costruire una cappella protestante
  • Stabilire università e istituti moderni
  • Istituzione di una scuola ottomana a Parigi
  • Abolire alcune tasse che impongono tariffe più alte ai non musulmani
  • Ai non musulmani fu permesso di diventare soldati nell’esercito ottomano
  • L’emanazione di nuove leggi fondiarie che affermano il diritto di proprietà

Guerra di Crimea

L’impero ottomano entrò nella guerra di Crimea contro la Russia a causa delle ambizioni russe nei territori dell’impero oltre alle entrate negli affari interni dello stato.

L’impero ottomano concluse un accordo di difesa congiunta con Inghilterra e Francia, per intervenire nella guerra nell’interesse degli ottomani.

Le battaglie si concentrarono nel Caucaso e nel Mar Nero, gli alleati ottomani, inglesi e francesi riuscirono a occupare Sivasopol, mentre i russi presero il controllo dello stato di Kars.

Nel 1856 l’impero ottomano e la Russia conclusero l’accordo di pace di Parigi e un ritorno ai confini prebellici.

La guerra di Crimea mise a dura prova il tesoro dell’Impero Ottomano, poiché gli ottomani presero in prestito il primo prestito estero della storia per pagare le spese militari per un valore di 75 milioni di franchi francesi.

Guerra di Crimea tra la Russia e l'Impero Ottomano
Soldati britannici a Istanbul prima di andare in battaglia per aiutare l’Impero Ottomano

Costruzione del palazzo Dolmabahce

Il Palazzo Dolmabahce è uno dei monumenti architettonici più importanti che furono costruiti all’epoca del sultano Abdul Majid, poiché fu il primo palazzo in stile europeo a Istanbul.

Il sultano Abdul Majid costruì il palazzo tra il 1843 e il 1856, al costo di cinque milioni di lire d’oro ottomane, equivalenti a 35 tonnellate d’oro. Quattordici tonnellate d’oro furono usate per decorare il soffitto interno del palazzo.

Il palazzo costò all’erario grandi somme di denaro che furono spese durante la guerra di Crimea.

Palazzo Dolmabahce

La morte del sultano Abdul Majid

Il sultano Abdul Majid morì di tubercolosi (come suo padre) all’età di 38 anni il 25 giugno 1861 a Istanbul, e fu sepolto nella Moschea Yavuz Selim, e gli successe il suo fratellastro più giovane Sultano Abdul Aziz, figlio del Sultano Pertevniyal.

error: Please share our Page URL İf you want to share the information with anyone, copying is not allowed